Tag: family bar roma

Filò, caffetteria libri e bar (Bravetta): libri, cornetto, cappuccino e giochi per il bambino… serve altro?

Filò bar con area giochi per bambini a Roma, zona Bravetta, per colazioni, merende, pranzi e apritivi e feste di compleanno per bambini

FILÒ, CAFFETTERIA LIBRI E BAR
Via Dei Carraresi, 37-39 (Bravetta) – 0698870673
https://www.facebook.com/filocaffetterialibreria/

Io ho due manie, per le quali vengo presa in giro urbi et orbi: una sono i golfini, l’altra è la colazione (vi risparmio il fatto che spendo tutti i miei soldi da Lush, in negozi di tè e in libreria. Anzi, spendevo prima di diventare mamma: ora bevo brutti tè deteinati in bustine del supermercato. Ma finirà presto ‘sta storia!).

Filò caffetteria bar con area giochi per bambini, a Roma
Filò caffetteria bar con area giochi per bambini, a Roma

Mia madre mi chiama Giacchettini. Perciò io e i miei giacchettini la mattina amiamo fare colazione nei modi più disparati: cornetto e cappuccino, latte e cereali (latte bollente, cereali spappettati, quasi un pudding. Mia zia si è convinta che la traduzione di pudding sia pappone, alla Alberto Sordi “Magna er pappone!”), bacon e uova, pancakes con lo sciroppo d’acero, frutta e, in quel di Modena, sono arrivata a tigelle, squaqquerone e ciccioli. Sono una brutta persona, lo so.

Filò caffetteria bar con area giochi per bambini, a Roma
Filò caffetteria bar con area giochi per bambini, a Roma

Di tutti i viaggi della mia infanzia in famiglia, io ricordo le colazioni in albergo (in particolare una pantagruelica a Bled, Slovenia, dove bevevo un succo di mela limpidissimo e mi ammazzavo di affettati e crepes). Mio padre, tutte le mattine, si faceva una zattera di pane burro e marmellata che tuffava in una bagnarola di Earl Grey. Ho vissuto per due anni a Torino, la città dei caffè, e mi conoscevano tutti i bar del centro, dagli di Bicerin! Il papà di Diana, invece, butta giù una litrata di caffè e se ci inzuppa un biscotto industriale è già tanto.

Quindi ho istituito il rito della colazione del sabato mattina: appena siamo tutti pronti – e non è cosa da poco – caccia al bar! E finalmente qualche settimana fa siamo riusciti ad andare in un posto che volevo vedere da tanto tempo: Filò, caffetteria, libri e bar.

filo bar caffetteria con area giochi per bambini a roma feste per bambini

Grazie alla sagra del batterio da nido questo inverno, mi sono persa tanti eventi per mamme e bimbi che sono stati organizzati in questo spazio family friendly: laboratori di Natale, festa del papà, presentazioni di libri e molto altro ancora.

Fortuna che io ho sempre quest’ansia di arrivare presto ovunque e quindi abbiamo fatto il nostro ingresso da Filò quando ancora non c’era nessuno (e nel giro di poco i tavoli erano praticamente al completo, ma d’estate lo spazio si amplia nella piazzetta antistante l’entrata. Tra l’altro, se non conoscete il quartiere, vale la pena guardarsi intorno: un mix di casette unifamiliari, piccoli palazzi e condomini più grandi che mi ha sempre incuriosita): subito ti accolgono i cornetti, un bell’assortimento dal cornetto classico semplice a quelli con marmellata, impasto ai cereali e bombe ripiene. Per me e il socio cornetteccappuccino è una parola sola e quindi, camminando lungo il grande bancone, abbiamo ordinato, ci siamo seduti e abbiamo cominciato ad esplorare l’area a disposizione dei piccoli (mangiandomi nel frattempo le mani perché, oltre il bancone, c’erano ancora torte, muffin, deliziosi piccoli tramezzini e le mitiche donuts, le ciambelle alla Homer Simpson e io mi ero già ingurgitata mezzo cornetto).

filo bar caffetteria con area giochi per bambini a roma feste per bambini
Filò caffetteria bar con area giochi per bambini, a Roma

Il nostro tavolo era in posizione strategica a ridosso di questo spazio libero dove i bambini, soprattutto i piccolissimi, hanno a disposizione libri, giochi, tavolino e sedie della giusta misura e un pannello sensoriale.

Così, Diana si è seduta al suo micro tavolino e ha cominciato a trafficare col registratore di cassa, libri, puzzle e non so cos’altro. E mentre era tutta presa, noi seduti – con le braccia libere, pensa un po’! – abbiamo potuto fare colazione da soli!

filo bar caffetteria con area giochi per bambini a roma feste per bambini
Filò caffetteria bar con area giochi per bambini, a Roma

L’area giochi è anche quella che ospita laboratori e presentazioni: fa tappa qui spesso Pachamamma, associazione di mamme per le mamme, che pochi giorni fa ha presentato da Filò un libro sull’allattamento. E negli ultimi mesi per i piccolissimi c’è stata una caccia alle uova, in vista della Pasqua, e un laboratorio di pittura con la frutta.

filo bar caffetteria con area giochi per bambini a roma feste per bambini

Sempre in questo spazio trova posto un piccolo assortimento di libri e giochi in vendita, disposti sugli scaffali più alti così da lasciare i piccoli liberi di giocare senza rischiare di incorrere in spiacevoli episodi di distruzione della merce (e questo è uno degli accorgimenti che ci ha consentito di fare una colazione in totale relax, leggendo addirittura il giornale!): la maggior parte dei titoli proviene da piccole case editrici specializzate in editoria per ragazzi, ed è stato per me un piacere vedere che una buona parte di questi libri è degli amici della Lavieri, che hanno anche il merito di aver portato in Italia il nostro amatissimo Ciacio. I giochi sono prevalentemente in legno, educativi, piccolo prezzo e piccola taglia e ho lasciato lì a malincuore una deliziosa nave composta da vari pezzi impilabili.

filo bar caffetteria con area giochi per bambini a roma feste per bambini

In più, da Filò, si possono organizzare feste di compleanno e eventi di vario tipo: ho visto le foto dei buffet per i piccoli e degli aperitivi e il menù promette assai bene.

filo bar caffetteria con area giochi per bambini a roma feste per bambini

Ultima chicca, che non c’entra coi bambini che non le possono mangiare ma c’entra con le mamme che ancora a 40 anni non ne vogliono sapere di crescere: anche la selezione di cioccolata e caramelle esposta sul bancone è disgraziatamente interessante, perciò è venuta via con me una scatola di caramelle Jelly Bean – difficili da trovare! – quelle morbide e a forma di fagiolo in 36 gusti gourmet, motivo per cui le assaggi tutte per capire “ma questa è crostata di mirtilli oppure  marshmallow?”. Un duro lavoro, ma qualcuno deve pur farlo… (e questo rientra nella categoria: “cose che mangio di nascosto da mia figlia”)

Babù a Furio Camillo: il family bar con grandi spazi per il confort di tutta la famiglia

Babù è il più bel family bar della città (forse anche di tutto il Paese) con area giochi in legno, giochi sparsi per tutto il locale e tantissimi sfizi! E un brunch da leccarsi i baffi (e il wifi veloce se durante la settimana devi lavorare)

BABU
Via Carlo Denina, 18
https://www.facebook.com/babudazeroacento/
http://www.ba-bu.it/

Per tutto il primo anno di vita di Diana via Denina è stata per me la via del Consultorio di zona dove portavo la mia piccolissima a pesare, dove per la prima volta si è consumata la tragedia dei lavaggi nasali, dove ho fatto baby massage e ricominciato a avere contatti con il mondo, chiacchierando con le altre mamme mentre allattavo e trattenevo le lacrime dal dolore (‘sto post comincia con un bel quadretto, eh?).

babù family bar roma area giochi bambini
Io che mi rilasso sulla poltrona sacco di babù: alle mie spalle, Diana che gioca

È anche la via dove Diana ha fatto la sua prima iniezione e io facevo avanti e indietro con la carrozzina pensando a quanto le avrebbe fatto male. A 6 anni fui sottoposta a una terapia per la tonsillite a colpi di siringa: una ogni tre giorni e il bombardone di penicillina ogni 15. La sagra della puntura. E dagli a cantare canzoni di Pippo Franco: correvo per casa e sferravo morsi. Una volta, nella mischia di mani che cercavano di  tenermi ferma, il morso me lo diedi sulla mano da sola, mentre l’ago impietoso faceva il suo sporco lavoro.

In cerca di consolazione e coraggio, in via Denina mi gustavo una deliziosa vetrina, all’angolo con via Appia, piena di bijoux artigianali. Ma chi mi conosce sa che i gioielli mi consolano fino a un certo punto e per farmi passare tutto c’è solo una cosa da fare: portarmi a mangiare! Pasticcinis are a girl’s best friend!

brunch babu roma famiglie bambini 5

Ora: vi pare giusto che io cambio quartiere e consultorio e Babù apre proprio di fronte al portone della Asl di via Denina? Ebbene, sì. Dietro a quel cancello chiuso dove avrò posato lo sguardo chissà quante volte è fiorito un spazio perfetto per le famiglie, addolcito da colori nordici, pareti bianchi, legno chiarissimo, qua è là spruzzate di giallo e di blu.

brunch babu roma famiglie bambini 3

Babù è un family bar (ma è riduttivo definirlo così) che è stato subito accolto con grande entusiasmo dal pubblico della zona, ma diciamo pure di tutta Roma. Un posto dove la fa da padrone la comodità: spazi grandi, tavoli grandi, poltrone grandi, giochi grandi!

Non potete non innamorarvene già dalle foto e non capire che dietro c’è lo zampino di un architetto! Troppo belli gli interni per non essere stati sapientemente studiati, troppo comodi per non essere stati pensati da qualcuno che oltre che architetto è anche una mamma che, fin da quando sono nati i suoi figli, ha cominciato a pensare a un posto che in città mancava, un posto dove non solo i bambini possano divertirsi e sperimentare in tutta sicurezza ma anche i genitori si possano finalmente godere un po’ di relax. E questo anche per i più piccoli. Salgono a bordo di questo sogno altre due mamme, una anche lei architetto e l’altra psicologa.

brunch babu roma famiglie bambini 2

Il cortile esterno, ampio e in attesa di essere sfruttato col bel tempo, continua idealmente all’interno grazie alla grande vetrata progettata per raccogliere tutta la luce possibile.

brunch babu roma famiglie bambini 6

La prima parte del locale, molto spazioso, è dedicata al bar. Ci sono tavoli – da condividere anche con persone che non conoscete, con la bella sensazione di essere a casa di amici – sedie, sgabelli e comodissimi divanetti e poltrone. C’è il bancone con dolci, biscotti, muffin, centrifughe, succhi e caffetteria e, disseminati per tutto il locale, giochi in legno di ogni tipo per far divertire i piccolissimi: incastri, puzzle, pesca magnetica, costruzioni, casette e pallottolieri sono a disposizione dei piccolissimi clienti che possono fare merenda giocando.

brunch babu roma famiglie bambini

Questo prima di passare alla vera area gioco che si trova nella seconda parte del locale, anche questa ampia, abbastanza da ospitare grandi giochi come una casetta, la cucina, il banco del mercato, tavolini, sedie e giochi a dondolo. 

Uno spazio così, perciò, si presta perfettamente a spettacoli teatrali, concerti e laboratori di ogni tipo: dall’apertura di Babù sono passati da qui – e continuano periodicamente ad animare il posto –  i Pirimpumpara con concerti e lezioni per i piccolissimi, La Compagnia Teatrale Karibù con i suoi spettacoli per bimbi dai 2 anni di età, Massimiliano Maiucchi con le sue Filastrocche a Bocca Piena, i laboratori di ispirazione Waldorf  e quelli di pittura coi Cartoni Animali ai quali abbiamo partecipato Diana ed io (o meglio io, perché come mia figlia si sporca con due gocce di pittura protende la manina schifata verso di me, pretende di essere pulita all’istante e poi si tiene a debita distanza da tutta quella sozzura! Plebei!).

Babù può essere anche riservata come location esclusiva per feste di compleanno ed eventi. Ed è sicuramente un ottimo posto dove andare a riprendersi dallo spavento delle punture fatte al consultorio di fronte.

Intendo le mamme, mica i figli!

Sito web realizzato da