Tag: asili nido roma capitale

Asili nido si può ripartire dal 1° settembre: le linee guida della Regione Lazio

La Regione Lazio ha approvato le Linee guida per i servizi educativi per l’infanzia (fascia 0-3 anni): le strutture potranno riaprire dal 1° settembre.

La notizia arriva proprio dall’assessore alle Politiche sociali, Welfare ed Enti locali, Alessandra Troncarelli: la Regione Lazio ha approvato le linee guida anti-Covid per gli asili nido.
I più piccoli – ha spiegato Troncarelli – hanno sofferto in maniera ancora più pesante le conseguenze del lockdown. La Regione Lazio nelle ultime settimane ha lavorato con un obiettivo chiaro: ripartire proprio da loro. Lo abbiamo fatto già in piena emergenza, con uno stanziamento straordinario di 14 milioni di euro in favore dei nidi per sostenere i costi di gestione e rimodulare i servizi sospesi, in vista della riapertura. Sarà fondamentale la collaborazione dei genitori, del personale, dei pediatri e dei medici di famiglia oltre che delle Asl e dei Comuni al fine di prevenire e contenere una possibile recrudescenza del virus“.

Asili nido linee guida regione lazio

Asili nido: le regole in sintesi

  • Le strutture potranno riaprire dal 1° settembre
  • Il rapporto sarà di 1 educatore ogni 7 bambini
  • Verrà rilevata quotidianamente la temperatura corporea di tutti i bambini, degli operatori e degli accompagnatori. In caso di temperatura corporea superiore ai  37,5°C o di sintomi febbrili e/o respiratori e/o gastrontestinali riconducibili all’infezione da Covid-19, del bambino o del genitore/accompagnatore, il bambino non accederà alla struttura
  • Dovranno essere preferite le attività all’aria aperta
  • Il personale sarà sottoposto a test sierologico prima dell’inizio dell’anno scolastico e indosserà sempre la mascherina
  • Sarà obbligatoria la frequente igienizzazione delle mani con acqua e sapone o soluzione idroalcolica
  • Sarà garantita l’approfondita pulizia giornaliera degli ambienti
  • L’accesso e l’uscita saranno regolamentati attraverso turni
  • Verrà utilizzato un registro giornaliero degli ingressi

Queste disposizioni devono essere intese come integrazioni alle raccomandazioni di distanziamento sociale e igienico-comportamentali, finalizzate a contrastare la diffusione di SARS-CoV-2 in tutti i contesti di vita sociale.

Asili nido linee guida regione lazio

Asili nido: l’impegno della Regione Lazio

Abbiamo definito – ha concluso l’assessore Troncarelli – indicazioni chiare e precise affinché i bambini possano tornare negli asili in totale sicurezza, per loro, per le famiglie e per tutto il personale impiegato. I più piccoli da settembre avranno di nuovo l’opportunità di giocare e crescere insieme, sperimentando momenti di socialità importanti per una crescita sana ed equilibrata. E’ un loro diritto e è un dovere delle istituzioni impegnarsi perché sia così“.

Asili nido: slitta il termine per le iscrizioni al 10 aprile e le riconferme al 30 aprile

A causa del Coronavirus Roma Capitale ha deciso di prorogare al 10 aprile il termine per la presentazione delle iscrizioni agli asili nido per l’anno 2020/2021. E’ stato disposto anche il differimento delle riconferme che potranno essere espletate fino al 30 aprile.

L’Amministrazione Capitolina ha deciso di rimandare al 10 aprile il termine ultimo per inoltrare le domande d’iscrizione agli asili nido (che rimarranno comunque in modalità digitale) per l’anno 2020/2021 a causa della diffusione del Covid-19.
In questi giorni, infatti, non solo sono stati rimandati e annullati gli Open Day – organizzati ogni anno per far conoscere le strutture ai genitori – ma anche i CAAF hanno dovuto sospendere le loro attività non potendo così collaborare con le famiglie nell’elaborazione degli ISEE. 

Sono state inoltre procrastinate anche le riconferme per i già frequentanti che potranno completare l’iter entro il 30 aprile.
E’ stata naturalmente ribadita la sospensione dei pagamenti fino alla riapertura degli istituti e predisposta la procedura per il rimborso delle quote già versate per i mesi in cui non si è usufruito e non si potrà usufruire dei servizi educativi e scolastici.

leggere ai bambini

Sul sito di Roma Capitale la Sindaca Virginia Raggi spiega che il Comune sta cercando in tutti i modi di venire incontro alle esigenze dei genitori che devono assolutamente avere la possibilità di scegliere la struttura educativa che ritengono più opportuna, utilizzando tutti gli strumenti a loro disposizione.

L’Assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale di Roma Capitale Veronica Mammì, sulla sua pagina Facebook ha voluto mandare un messaggio di speranza a tutte le famiglie: “È importante guardare avanti, pianificare la ripresa delle normali attività, immaginare con entusiasmo e con quel pizzico di trepidazione il primo giorno del nido, la cui scelta rappresenta un momento importante, una decisione delicata, più difficile da prendere con le attuali modalità”. 

E’ stata infine lodata la vicinanza che in questi giorni il corpo docente non sta facendo mancare agli alunni nonostante la lontananza fisica.

Per tutte le info cliccate sul sito di Roma Capitale

 

Sito web realizzato da